L'autore dei contenuti scientifici di questo sito è il dr. Sebastiano Sciuto






» Il Corso Naso & Dintorni

Le recidive: perché a volte i polipi ritornano?

Le recidive, anche dopo l’intervento chirurgico meglio riuscito, sono frequenti. Ciò a causa del fatto che i polipi nasali in sé non sono la malattia. Essi sono invece l’effetto ed il risultato di una malattia della mucosa nasale. Quindi, finché la malattia all’origine non scompare, i polipi possono continuare a formarsi. E se la malattia all’origine non è eliminabile del tutto come accade spesso, ad esempio, con un’allergia, o una sindrome asmatica, allora la recidiva è quasi la regola.
Ci sono poi alcune sindromi, come la “ASA triad” che comprende asma bronchiale, poliposi nasale, e intolleranza all’Aspirina, in cui i polipi recidivano ancora più facilmente, soprattutto se il Paziente non viene avvisato della azione favorente che ha l’Aspirina sulla formazione dei polipi, e continua ad assumerla.

La prima regola quindi per prevenire la recidiva di polipi, o per ritardarla il più possibile, è evitare tutto ciò che può favorirla: evitare quindi l’assunzione di Aspirina e derivati, evitare per quanto possibile l’esposizione ad allergeni.
Oggi inoltre disponiamo di molti farmaci ad azione locale o sistemica che possono bloccare o rallentare moltissimo la formazione di polipi, purché vengano presi con costanza e regolarità.
Inoltre la crescita dei polipi è generalmente lenta: se i controlli endoscopici sono sufficientemente frequenti la recidiva può essere scoperta quando è appena iniziale con polipi ancora piccoli e pochi. In questa fase una semplice polipectomia con microdebrider in anestesia locale, condotta in regime ambulatoriale, può essere risolutiva, pur essendo una procedura semplice e minimamente invasiva.
In base a tutto ciò possono essere formulate le seguenti

Sette regole per evitare le recidive di polipi

  • Sottoporsi a controlli dallo Specialista regolari e frequenti: 2 o 3 volte l’anno.
  • Mantenere costanza e scrupolo nel seguire le prescrizioni dello Specialista che di volta in volta prescriverà il farmaco o i farmaci più adatti al caso ed al momento.  
  • Evitare per quanto possibile l’esposizione ad allergeni (sostanze a cui si è allergici).
  • In caso di intolleranza all’Aspirina evitarne l’uso. Aspirina è contenuta in molti farmaci di largo consumo, tra i quali Agesal, Aspro, Bufferin, Cemirit, Kilios, Alupir, Vivin C, Viamal, Alka Seltzer, Neo-Uniplus. In caso di dubbio consultate il Farmacista.
  • Evitare il fumo di tabacco.
  • Evitare l’assunzione eccessiva di alcolici.
  • Evitare di respirare sostanze inquinanti (fumi, polveri…) usando, se necessario, un’idonea mascherina protettiva.